Documenti personali

Ho già elencato i documenti necessari per la motocicletta, vediamo ora quali documenti personali ci serviranno  durante un viaggio fuori dai confini europei:

Carta di identità

Ovviamente, il documento di identità “base”, è da tenere a portata di mano, è riconosciuto in svariati paesi del mondo e può aiutare a districarsi anche nella burocrazia estera.

Tesserino sanitario

Di fondamentale aiuto finché siamo entro i confini europei, per ricevere cure alle stesse condizioni del paese di provenienza (eccetto Francia e Svizzera, dove, essendo l’assistenza in forma indiretta, viene spesso richiesto il pagamento delle prestazioni); oltre il continente non ha più validità alcuna, se non quella di documento personale (questo perché contiene il codice fiscale).

Passaporto

Forse il documento più importante, costa al momento un’ottantina di euro, è valido per 10 anni fino ad esaurimento delle pagine.

Nelle pagine vengono stampigliati i timbri all’ingresso dei paesi, ne entrano fino ad 8 per pagina (per questo motivo chiedete ai doganieri di timbrare dove volete voi, in modo da non sprecare spazio inutile), e vengono applicati i visti di ingresso, che però occupano una pagina intera.
Molto importante: tenere d’occhio la validità residua del passaporto, in alcuni paesi infatti è richiesto all’ingresso una validità  residua variabile da 3 a 6 mesi.

Carta di credito

Una comodità, un obbligo portarla dietro, anche perché non potrete avere con voi tutto il contante necessario, anche in prospettiva dei cambi valuta: l’opzione più conveniente è pagare tutto con la carta, quando possibile, per usufruire del cambio ufficiale senza commissioni, oppure prelevare dal bancomat, ma con accuratezza, altrimenti si rischia di spendere più in commissioni di prelievo di quelle che avremmo sostenuto cambiando il denaro in banca.
La carta PostePay è riconosciuta quasi ovunque, ma non è molto sicura a meno che non disponiate di quella con chip integrato, è consigliabile avere con sé 2 carte di 2 circuiti diversi (ad esempio Visa e Mastercard) per esser sicuri che sarà riconosciuta.

Assicurazione sanitaria

Si tratta di polizze abbastanza onerose (circa 4-500€ per la polizza base, fino a circa 1000€ per le più complete), coprono in caso di infortuni in tutto il mondo, se si hanno altre opzioni attivate è possibile coprire gratuitamente anche l’acquisto di medicinali ed addirittura il rimpatrio in causa di malattia o infortunio grave.
Generalmente non ce n’è l’obbligo, ma in alcuni paesi, come ad esempio in Russia, è obbligatoria, anche se si può stipulare una semplice assicurazione online che preveda un trattamento veramente base, a poche decine di euro.

Visti turistici/lavorativi

Di questo documento, non sempre necessario, anche in virtù dei cambiameni diplomatici tra i paesi, parlerò in un capitolo successivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...